”C’era una volta un principe…”


Alen ha 8 anni e vive in Iraq. E' fuggito dalla guerra e ha trovato rifugio in un campo profughi. Sogna di essere un principe, anche se nel suo regno mancano tante cose: libri e quaderni per la scuola, spazi per giocare, corrente elettrica, riscaldamento. Con il suo fidato amico Mina aspetta di diventare grande per risolvere tutti questi problemi. Come succede nelle favole. 

 

In Siria e in Iraq a causa della guerra 7 milioni di bambini hanno lasciato la propria casa. Hanno bisogno di scuole, cure, protezione. Insieme a noi puoi aiutarli.

 


Con 12 euro puoi donare un kit scolastico che distribuiremo nelle scuole che sosteniamo in Iraq.


 

Anche Mina ha 8 anni, e ha incontrato Alen quando è arrivato al campo. Insieme si esercitano con la spada e in sella ai loro destrieri per poter tornare a casa presto, mettendo in fuga i ricordi tristi della guerra.

 

Sosteniamo i bambini iracheni e siriani attraverso la creazione di spazi protetti, dove i nostri operatori usano la gioco-terapia per aiutarli a superare i traumi subiti. Insieme a noi puoi farlo anche tu.  

 


Con 25 euro contribuisci ad allestire spazi di gioco-terapia nei campi dove operiamo in Iraq.


Ad Alen piace andare a scuola. Ama soprattutto la geografia, perché sogna di visitare tutti i paesi che ci sono sulla mappa. Il suo papà, che è il re del mondo, gli ha insegnato che studiando potrà costruire un regno senza guerre ne' frontiere. 

 

Nei campi profughi in cui lavoriamo spesso mancano le scuole e i bambini devono percorrere chilometri per raggiungere quelle più vicine. Possiamo garantire insieme continuità al loro percorso scolastico.

 


Con 50 euro contribuisci all'affitto di pulmini per accompagnare i bambini iracheni e siriani a scuola


Alen e i suoi amici, stanchi della mancanza di corrente nel campo profughi, hanno trovato una soluzione. Hanno inventanto una macchina che trasforma in energia elettrica le risate. Basta un po' di solletico e il problema è risolto.

 

Nei campi profughi in cui lavoriamo ci sono continue interruzioni di corrente: spesso non c'è luce, d'inverno fa molto freddo, d'estate molto caldo. Insieme possiamo acquistare nuovi generatori per le scuole che sosteniamo in Iraq.

 


Con 100 euro contribuisci ad acquistare generatori elettrici per le scuole che sosteniamo in Iraq.


Nel regno in cui vivono Alen e i suoi amici c'è un robot molto speciale, che i bambini hanno costruito per andare a recuperare le biciclette e i giocattoli che hanno dovuto abbandonare quando sono fuggiti dalle loro case a causa della guerra.

 

Nei campi profughi in cui lavoriamo mancano spazi, giocattoli, e tutto ciò che rende normale la vita dei bambini. Insieme possiamo costruire un futuro migliore per tutti loro. 

 


Con una donazione libera contribuisci ad acquistare ciò di cui hanno più bisogno i bambini iracheni e siriani.


Alen e i suoi amici sognano un regno in cui non ci sia spazio per guerra e violenza. Per questo hanno inventato una macchina molto particolare, che trasforma le armi in gelati. Così che non ci sia più nessuno che fa del male agli altri... come nelle favole.

 

I bambini iracheni e siriani che incontriamo ogni giorno sono fuggiti dalla guerra e hanno vissuto esperienze terribili. Hanno bisogno di spazi protetti, sostegno psico-sociale e gioco-terapia per superare i loro traumi. Insieme possiamo accompagnarli verso un futuro più sereno.  

 


Con 360 euro accompagni per un anno un bambino nel suo percorso scolastico e sanitario con un sostegno a distanza.


Un ponte per… ringrazia: Massimo Mucchiut - Lyno-Leum (idea, camera, editing), Jovana Backovic (musica), David Fumolo (Sound desing), Nader Nado (traduzioni), Massimiliano Manfredi (voce narrante), il piccolo Alfredo (voce di Alen), le insegnanti, le famiglie dei bambini, padre Emanuel, Sergio dalla Ca’ di Dio.