La nostra “Soundroutes Band”, musica migrante per abbattere i confini

11 settembre 2018, 13:09

Il 28 ottobre, nell’ambito del Bologna Jazz Festival i due grandi musicisti Roy Paci e Michel Godard si esibiranno in concerto con la “Soundroutes Band”, nata dalla collaborazione artistica che li ha uniti a Shalan Alhamwy, Alaa Zaitounah, Tarek al Faham, musicisti siriani e Papis Diouf “Peace”,  musicista del Senegal.

Artisti noti in Siria la cui attività musicale ha subito un profondo cambiamento in seguito alla guerra, come per vicende diverse è accaduto a Peace in Senegal.

Loro e centinaia di altri musicisti migranti e rifugiati hanno arricchito negli ultimi anni il panorama artistico europeo. La “Soundroutes Band”, che mescola nel suo repertorio musicale brani della tradizione araba con i ritmi africani, è l’esempio artistico di come la combinazione di melodie e suoni di tradizioni diverse possano dare origine a qualcosa di unico e nuovo.

La Band, frutto del lavoro di due residenze musicali tenute a Bologna e Berlino nel corso del 2018, sotto la direzione artistica di Guglielmo Pagnozzi, è il prodotto artistico del progetto The Sound Routes finanziato dal programma Europa Creativa e che coordiniamo insieme all’agenzia musicale spagnola Marmaduke in collaborazione con il Bologna Jazz Festival, la Werkstatt Der Kulturen di Berlino, e l’associazione Belga VZW.

In due anni di attività e di ricerca di artisti residenti in Spagna, Italia, Belgio, Germania, il progetto ha coinvolto centinaia di musicisti rifugiati migranti ed europei in oltre 70 concerti nei quattro paesi. Sperimentazioni e contaminazioni musicali hanno dato vita a melodie nuove, che fondono i suoni e le tonalità di tradizioni culturali millenarie, testimoniando nell’esecuzione performativa la semplicità dell’incontro culturale tra le comunità di riferimento.

Dallo spirito culturale e artistico che ha mosso il progetto a prendere parte attiva alla vita musicale locale, nasce con un respiro europeo la “Soundroutes Band”, testimone internazionale della missione sociale del progetto europeo “The Sound Routes”.